sabato 14 giugno 2008

Perù 2008 - PARTE 4: rifugio Huascaran

PARTE 4 RIFUGIO HUASCARAN
GIORNI 5 – 6

Mercoledì 18 giugno
Quando la sfiga non ha mai fine… partiamo per salire al rifugio Huascaran (4670 metri) e dopo circa due ore di cammino comincio a sentire un piccolo fastidio al ginocchio sinistro; dopo circa tre ore comincia a far male… morale della favola: quando carico, sia in salita che in discesa, il ginocchio sento una fitta che parte lateralmente e si estende verso il basso. Che culo eh?!?
Ho il vago sospetto che questa spedizione si trasformerà, per me, in un facile trekking. Non dispero ancora totalmente ma la vedo dura recuperare in tempo.
Tanto per rendere la cosa ancora meno piacevole c’è il fatto che sono passato da 2700 metri a 4670 metri e quindi sto accusando tutti i sintomi del mal di montagna leggero: mal si testa, mal di stomaco, mancanza di appetito e un sonno che sparisce appena tocco il cuscino.
A parte questa serie infinita di sfighe il posto è veramente stupendo. Il rifugio è situato sulla morena al di sotto dei due Huascaran. Salto la cena ma in compenso vedo un tramonto sull’Huascaran Norte da levare il fiato… e non per la quota!
Per arrivare al rifugio siamo partiti dal paese di Huaypan e domani scendiamo verso Musho.
Non so ancora bene come farò col ginocchio, ma in qualche modo si farà. Ore 20, è ora di provare a dormire qualche ora.

Giovedì 19 giugno
Ieri sera al rifugio Huascaran grande scoperta: ho il cagotto…per fortuna due magiche pastigliette fanno rientrare l’allarme.
Dopo una magra colazione, almeno per me visto che non sto ancora bene, scendiamo con estrema calma. In quattro ore percorriamo i quasi 1500 metri di dislivello… un po’ una mezza agonia per il mio povero ginocchio.
La notte al rifugio è andata però bene, ho dormito profondamente molto meglio del previsto.
Giunti a Marcarà troviamo tre ragazzi di Bormio che sono appena tornati dall’Ishinca; scopriamo così che al Pisco saremo in mille visto che anche loro l’hanno in programma… ottimo!
Per i primi giorni il nostro gruppo si è diviso; Giancarlo e Morena valle dell’Ishinca, Stefano ed io rifugio Huascaran.
I due trentini scenderanno domani a Marcarà; tutto per loro sembra sia andato bene.
La grande scoperta del giorno è che anche in Perù hanno il Voltaren e persino una ginocchiera! Speriamo serva a qualcosa.
Chiudiamo la giornata con una fantastica Cusquena Negra e cena con i ragazzi della scuola di Marcarà.
Ridendo e scherzando già si parla di spedizione “Perù 2009”… mah!
Ritornando al discorso Perù ammetto che i due Huascaran sono veramente molto belli; non escludo di tornare nei prossimi anni farli, magari già del 2009 (appunto!).
Domani riposo e vediamo un po’ cosa dice il mio ginocchio.


DISLIVELLO PRIMO GIORNO
+1300 metri circa
DIFFICOLTA'
EE la salita - E la discesa
TEMPI
4 ore la salita
4 ore la discesa


































7 commenti:

trek2005 ha detto...

che meraviglia di foto!!
che figata il rifugio a 4500!!!
belle, veramente belle.
ciao Trek2005

MiDanno ha detto...

...ormai mi sono rotto di dirti che fai delle belle foto, prova a farne qualcuna brutta, così cambio commento!! ;o)

Will ha detto...

Mida, saran mica belle foto queste. Sono tutte scopiazzate da altri siti internet e modificate con photoshop.

Anonimo ha detto...

dai che per PERU' 2009 mi rimetto in sesto.... ;)
Sbambi

Anonimo ha detto...

testa, stomaco, ginocchio, intestino quasi quasi facevi cinquina
ma spetto il seguito magari ci scappa una tombola
IsaPinne

Anonimo ha detto...

testa, stomaco, ginocchio, intestino quasi quasi facevi cinquina
ma spetto il seguito magari ci scappa una tombola
IsaPinne

Anonimo ha detto...

testa, stomaco, ginocchio, intestino quasi quasi facevi cinquina
ma spetto il seguito magari ci scappa una tombola
IsaPinne