lunedì 19 gennaio 2009

Splitboard... Sasso Moro

SABATO 17 GENNAIO 2009

Per la serie "perché noi se non tentiamo di ammazzarci ogni volta non siamo contenti"
Perché morire vicino casa quando si può aver l'ebrezza di schiantarsi al Sasso Moro? Detto fatto! :D
Trainati da alcuni scialpinisti con in corpo l'olio motore delle monoposto formula1 finiamo al Sasso Moro in zona Chiesa Valmalenco.
La prima metà della salita è una specie di calvario, con tanto di croce (leggasi i due sci della split legati allo zaino); per un'ora abbondante ravaniamo terribilmente spronfondando fino alle balle su un sentiero mostruosamente esposto :P
Finita la tortura procediamo per ampi pendii con neve a tratti ghiacciata (dio benedica i rampanti!) fino a che due dei nostri mostrano una bandiera bianca grande come un lenzuolo. Mentre giamo è chiaramente dopato e viaggia a velictà inverosimili io decido che se devo proprio morire voglio farlo divertendomi, così metto il piede sull'acceleratore e becco (con notevolissimo ritardo) giamo al colle non meglio identificato... un colle misterioso insomma :D
Gran discesona su powder per il primo terzo, secondo terzo con neve da bellissima a firn e ultimo terzo a piedi! Cercando di non perderci ulteriormente ovviamente.
Per fortuna che domenica sono rimasto a letto con la morosa tutto il giorno ad oziare terribilmente, come nemmeno il foppa potrebbe!
bon, i soliti due dati a caso e le foto

DISLIVELLO
+1000 metri circa
DIFFICOLTA'
MS (l'inizio non so quantificarlo... direi OSA visto che se cadi muori ahahah)
TEMPI
mistero... abbiamo fatto delle pause inverosimili... diciamo tre ore la salita e un'ora e mezza la discesa























le foto del foppa:

























video

3 commenti:

Giamo ha detto...

foppa nel filmato ha la mano ferma come un parkinson ubriaco...

Anonimo ha detto...

Io sono morta solo a vedere le foto
bravi nè!

IsaPinne

Die ha detto...

che ravanata! non ce la farei mai!