domenica 27 settembre 2009

Pizzo Tambò

DOMENICA 27 SETTEMBRE 2009

Col Pizzo Tambò avevo un conto in sospeso da qualche tempo ed era ora di tirare le somme. Un tentativo era già stato fatto un paio di mesi fa ma, a causa di una nevicata fuori stagione, ci siamo fermati poco sotto l'anticima.
Questa volta le cose vanno molto meglio, non c'è neve inconsistente e, in circa tre ore e mezza, raggiungiamo la cima dal Passo dello Spluga (normale). La salita avviene lungo prati e sfasciumi (sentiero non segnalato ma presenza di ometti e intuitivo); tendenzialmente si rimane sempre sul lato italiano. Raggiunta l'anticima si attraversa il piccolo ghiacciaio (noi l'abbiamo trovato con ghiaccio nero ricorperto da un sottilissimo strato di neve, assenza di crepacci) e in pochi minuti si attacca la cresta che risulta molto più semplice di quanto sembra dal basso. Tra detriti e ometti si raggiunge la cima (poco sotto la vetta rimanere sul lato svizzero, esiste anche la possibilità di salire sul versante rivolto al Ferrè ma risulta più difficile)

TRACCIA GPS



















3 commenti:

Will ha detto...

Finalmente ce l'hai fatta!

Marco ha detto...

che posto spettacolare!!!!

MiDanno ha detto...

era ora...BRAVI!!