domenica 24 febbraio 2008

Testa del Rutor con discesa su Planaval

SABATO 23 e DOMENICA 24 FEBBRAIO 2008

Ora si comincia davvero... prima uscita di due giorni a quote relativamente elevate.
Sabato dedicato a perdere la strada mille volte prima di arrivare, ormai a tramonto quasi finito, al bivacco invernale del rifugio Angeli del Morion.
Cenetta a lume di candela, ambiente riscaldato da peti sonanti e pure una leggenda che racconta di un brutto rasta cattivo che di notte gira nudo nel bivacco... mistero!
Domenica breve salita fino alla Testa del Rutor, lungo traverso fino alla sella tra Doravidi e Chateau Blanc e poi gran discesa su Planaval.
Purtroppo la neve era parecchio tritata visto che è zona di eliski e, evidentemente, molti 'scialpinisti' hanno le chiappe pesanti e non vogliono faticare... velo pietoso.
Con neve buona promette una grandissima discesa, quasi 2000 metri di divertimento.
Bon, fine delle parole.
DISLIVELLO PRIMO GIORNO

+1066 metri
DISLIVELLO SECONDO GIORNO
+570 metri;
DIFFICOLTA'
BSA
TEMPI
Bonne - rifugio Angeli del Morion: 4 ore circa
rifugio Angeli del Morion - vetta Testa del Rutor: 2 ore circa
vetta Testa del Rutor - Planaval: 3 ore circa



Sabato




Domenica



















































































LE FOTO DEL FOPPA:














































3 commenti:

diego ha detto...

bravi bravi
di sicuro shot e' finito a letto con manino hi hi hi

Anonimo ha detto...

W le leggende ! ha ha ha

fabius ha detto...

belle foto e bei posti bravi bravi

Fabius